HOME     >     News     >     Cronaca

Assessore Santagada: priorità al personale comunale a rischio nella somministrazione dei tamponi



La commissione Salute, guidata da Fiorella Saggese, ha incontrato oggi l’assessore alla Salute e al Verde, Vincenzo Santagada che ha voluto chiarire lo spirito della delibera 591/2021, con la quale la Giunta si impegnava a raccogliere donazioni di tamponi antigenici e molecolari per effettuare controlli a titolo gratuito in favore dei componenti degli Organi e dei dipendenti degli uffici.   

L’assessore Vincenzo Santagada ha espresso il suo rammarico per l’aggressione mediatica subita in seguito alla pubblicazione sugli organi di informazione della delibera 591. Come testimoniato dalla propria storia personale, ha aggiunto Santagada, non può essere messo in discussione l’impegno al contrasto della povertà sanitaria e al sostegno delle fasce più deboli in tutte le funzioni pubbliche esercitate. L’obiettivo del provvedimento, chiarito pure nel Consiglio comunale del 29 dicembre scorso, era mettere in sicurezza la salute dei dipendenti pubblici per consentire il regolare svolgimento dell’attività di governo. Falsa dunque la notizia che la delibera nasca per tutelare assessori e consiglieri e quella del coinvolgimento dell’Ordine dei Farmacisti. Inoltre, ha precisato Santagada, l’adesione allo screening è su base volontaria.

Guardare oltre le strumentalizzazioni, ha suggerito Iris Savastano (Forza Italia), ma destinare il provvedimento esclusivamente ai lavoratori comunali. Savastano ha proposto inoltre di attivare, con il coinvolgimento dell’assessorato alle Politiche Sociali, iniziative con le associazioni di categoria dei laboratori di analisi per calmierare il costo dei tamponi per le categorie più fragili.

Per Luigi Rispoli (Manfredi Sindaco) è fondamentale promuovere un dialogo costante tra ASL, Distretti Sanitari, Municipalità, Comune e Regione Campania in modo da tenere sempre insieme tutela della salute e lotta al disagio sociale. 

Disporre un disciplinare che affianchi la delibera stabilendo di dare priorità alla somministrazione dei tamponi per i dipendenti comunali più a rischio: questa la proposta di Gennaro Acampora (PD), che ha chiesto di privilegiare le forze della polizia municipale, il personale di front-office e i dipendenti delle partecipate che effettuano servizi essenziali.

Rosario Palumbo (Cambiamo!), nel condividere lo spirito della delibera, ha ricordato che il 25 gennaio si terrà un Consiglio comunale monotematico per discutere le misure volte a garantire la tutela della salute delle fasce deboli. 

Fondamentale per Sergio Colella (Manfredi Sindaco) far partecipare ai lavori della Commissione anche la Consulta della Salute, in modo da costruire iniziative condivise per garantire la salute nei territori.

Sulle polemiche politiche dei giorni scorsi, Salvatore Guangi (Forza Italia) ha voluto chiarire la posizione del suo gruppo, confermando la stima personale nei confronti di Vincenzo Santagada e l’apprezzamento per il lavoro trasparente svolto finora dall’assessorato. 

Per Luigi Carbone (Sinistra Solidale Europa Verde) non ci sono dubbi sull’impegno di Santagada e sugli obiettivi della delibera. Tuttavia, per ragioni di opportunità, sarebbe raccomandabile che i consiglieri rinunciassero espressamente alla possibilità di usufruire gratuitamente dei tamponi, destinandoli esclusivamente ai dipendenti.

Flavia Sorrentino (M5S) ha sostenuto che la delibera, chiara nella forma e corretta nelle motivazioni, mira alla salvaguardia della salute pubblica e individuale dei dipendenti, per cui sarebbe controproducente modificarla.

La presidente Saggese ha evidenziato che la delibera è necessaria per non arrestare il lavoro della macchina amministrativa; qualsiasi tipo di modifica, in questo momento, potrebbe prestare il fianco a ulteriori strumentalizzazioni. Eventuali modifiche e precisazioni potrebbero essere inserite in una fase successiva.

Rispondendo alle sollecitazioni dei consiglieri, Santagada si è detto disponibile a disciplinare le priorità dei beneficiari all'interno dell'avviso pubblico. Infine, ha aggiornato la commissione sul progetto “Napoli Città Cardio-protetta” e sulla riforestazione urbana di Posillipo. Sul primo punto, nonostante siano stati acquistati 5 totem con defibrillatore e altri siano stati donati, si registrano alcune resistenze delle Municipalità, preoccupate per gli oneri legati alla custodia delle strutture. Sulle alberature di Posillipo, invece, Santagada si è impegnato a portare in giunta l’istituzione di un tavolo tecnico con gli stakeholders istituzionali.  

 in foto: l'Assessore alla Salute e al Verde Vincenzo Santagada del Comune di Napoli


Commenti



Articoli correlati

Copyright 2022 MARIGLIANO.net
Powered by webagency Lucasweb

MARIGLIANO.net è pubblicato dall' Associazione Culturale ARTEDINAPOLI - Marigliano (NA) - Italia

Tel: 339 8758062

Fax: 06 89281644

Direzione: direzione@marigliano.net

Redazione: redazione@marigliano.net

Info generiche: info@marigliano.net